Temi etici, religiosi e sociali

annasulle-scale-per-forum.jpg 

Tra gli argomenti che mi stanno più a cuore sicuramente ci sono i temi etici, religiosi e sociali.

Questo è un blog a tutto campo ed è per questo che con molto piacere pubblicherò anche dei post legati agli aspetti religiosi, etici  e sociali.

Ritengo che la fede sia un apetto centrale nella vita di un essere umano! L’uomo deve credere a qualcosa di spirituale. Avvicinarsi a Dio ci da l’opportunità di vedere diversamente la nostra esistenza e di darle un senso! Atei ed agnostici dicono che non è necessario credere a qualcosa per vivere. Forse credere non è necessario per vivere ma potrebbe diventarlo per morire! Che senso può avere la nostra esistenza se non diamo un punto di riferimento a quel grande mistero che noi chiamiamo “vita”!

Qual è il senso della vita se tutto ha termine con la nostra inutile morte!

Dio e la fede danno un senso alla nostra vita, alle nostre azioni e alla nostra morte.

Credo che le vostre domande e le vostre risposte potranno completare le mie opinioni e dare nuovi argomenti di discussione.

Discussioni sulla famiglia, l’educazione, i figli, la società e molto altro vi aspettano!

Buona lettura!

Grazie a tutti.

Prof.ssa Anna Ciriani

 

galaxy_wallpaper_jesus_1024.jpg

6 commenti

  1. Spero tanto che in questo blog si possa finalmente parlare delle tua battaglia per la libertà. Ho letto con attenzione lo sfogo di tuo marito Paolo e credo che nessuno possa obiettare niente. Io ho sempre pensato che chi riuscisse ad uscire dal solito tran tran sessuale di coppia, sicuramente ha creato un rapporto di stima superiore allla media. Ha ragione Paolo! L’ipocrisia fa da padrone! Corna tradimenti sono all’ordine del giorno e d’altronde, mi devono spiegare i benpensanti, cosa ci fanno tante prostitute in strada? Certamente se queste ragazze vengono schiavizzate da sfruttatori senza scrupoli è anche a causa dei tanti clienti benpensanti e bravi padri di famiglia che poi criticano. Ora, voglio che tu sappia, mia cara anna, che io ti starò vicino in questa tua battaglia contro presidi bigotti e giudici che ti hanno sospesa dalle lezioni, senza che tu abbia mai fatto male ad alcuno in classe e con un comportamento più che irreprensibile in classe. Baci! Io sono qui e ti aspetto!
    Francesco

  2. E’ vero, la fede ha un ruolo centrale nell’essere umano, questo però vale per qualsiasi tipo di religione.
    L’uomo deve credere in qualcosa, darsi uno scopo nella vita e per quello stesso scopo deve essere capace di morire! Sono gli ideali che fanno di una nullità un uomo vero!
    Mauro

  3. penso k tu sia la migliore prof k degli alunni possano avere, se vuoi puoi venire ad insegnare nella mia scuola spero k tu mi risponda ciao da francesco

  4. Cara Anna!
    E’ bellissimo ed importante che tu dia spazio anche ad aspetti di valenza etica, morale etc. Questo è il modo migliore per tirar fuori dal ghetto una realtà che non ha ragione di esserci: quella della sessualità con tutto quello che è ad essa correlato. La massa dell’umanità si muove infatti dietro al spinta di più o meno opportunistici (gratuitici) persuasori di coscienze che fanno leva su concetti semplici, ed argomentazioni superstiziose… ma sopratutto irrazionali e quindi inconsistenti. Ti voglio allora presentare quì di seguito un argomento “molto” forte che da razionalmente senso al fatto, che tutto quanto ci viene veicolata dalla cosidetta morale ufficiale, si regge su nessun argomentazione razionale. Ho visto che provoca parecchio disorientamente quando lo propongo. Tu che hai a che fare con coloro che devono “imparare a ragionare” potranno forse trovare nell’analizzare gli argomenti del discorso che quì ti invio, un ottimo esercizio di analisi e dibatitto. Ciao (… se poi mi fai sapere che ne pensi, ne sarei molto cotento). Dunque, il titolo è:

    DIO, RELIGIONI E CODICI MORALI

    …NOI NON POSSIAMO SAPERE SE UN DIO ESISTE O MENO, MA OVE MAI ESISTESSE, E QUALUNQUE “EGLI” FOSSE… NON GLIENE FREGA PROPRIO NIENTE DELLE RELIGIONI, RITUALITA’, CODICI MORALI E DI TUTTE QUELLE ALTRE BALLE LI’ PER CUI L’UMANITA’ SI ACCAPIGLIA, SI SCANNA ED ANDATA SCANNADO… O CON CUI, NELLA MIGLIORE DELLA IPOTESI, CI SI INFELICITA LA VITA…

    … infatti… possono aversi due sole possibilità:

    a) – … o che Dio NON esiste…
    b) – … o che Dio esiste…

    nel caso a), che cioè un Dio NON esiste, allora il mio enunciato iniziale è bello e dimostrato: religioni, ritualità, codici morali di “presunta” emanazione divina — e quindi di sacralizzazione e “legittimazione” divina — sono delle “invenzioni”, o accozzaglia di consuetudini con al massimo qualche razionale criterio pratico (o pregiudizio) che può averle determinate; ma che in ogni caso valgono nè più nè meno quanto delle “convenzioni”… come per esempio il fatto che è “passare col rosso” atto disdicevole e “colpevole”… anzicchè quello di passare col blu, o col verde…

    Nel caso che invece un DIO ESISTESSE, per capire cosa sia giusto o sbagliato, morale o immorale… ovvero come Lui-VUOLE-che-ci-si-debba-comportare… dobbiamo in primo luogo capire in che “squadra” gioca ‘sto DIO-ESISTENTE. Sta con gli ebrei? con i cristiani? con i mussulmani? i buddisti? gli scientologi? i testimoni di Geova? i vanna-marchesiani?… etc. etc. etc…
    Questo perchè le varie religioni dicono cose e danno direttive “conflittuali”.
    Per i mussulmani per esempio, avere 4 mogli è perfettamente lecito, e ripudiarle (divorziare) basta la parola del maschio; è altresì proibito il vino e mangiare maiale.
    Per i cristiani invece il matrimonio non è soltanto rigorosamente monogamo… sennò si configura il “peccato” di adulterio… ma persino “indissolubile”. In cambio però i cristiani hanno la soddisfazione di poter mangiare tutti i prociutti e braciole di maiale che vogliono, e sbronzarsi come gli pare… e non solo, anzi, addirittura il proibitissimo vino per i mussulmani è per loro persino indispensabile per l’importantissimo rito del “dir messa”. Inoltre i cristiani non possono lapidare le adultere (chi è senza peccato scagli la prima pietra), e devono, spesso loro malgrado, perdonare ogni offesa.
    Quella di vendicarsi, ed eventualmente di lapidare adultere, sono invece soddisfazioni concesse agli ebrei ed ai mussulmani che possono a buon diritto “sacralmente” vendicarsi persino scannando l’offensore con le proprie mani, gli uni magari facendolo anche da ubriachi, gli altri facendolo solo da perfettamente sobri… ma comunque con ovvia benedizione di Bibbia e Corano, il che equivale a dire Dio/Allah… — ed alla faccia del DIO cristiano che con quel “lassismo” del perdono a “tutti e per tutto”, del “voltare l’altra guancia”, e del “non ammazzare, punto”… ha di fatto legittimato una politica di “incoraggiamento a delinquere/peccare” anzicchè scoraggiare ed estirpare il male/peccato.
    Giuro che questo è un argomento che m’hanno presentato dei mussulmani a sostegno del valore “divino” dell’atto dell’uccidere e vendicarsi, e del resto, aggiungevano: il dettato cristiano è anche “inapplicabile”, oltre che sbagliato… “i vostri papi”, infatti, guide ispirate ed “esempio” per le masse… – non parlate appunto del “Magistero” dell’istituzione Chiesa?… – nella storia non è che abbiano dimostrato di aver saputo fare niente di meglio e “di diverso”:… quando “hanno potuto” hanno ucciso, sterminato e si son vendicati anche più di noi, si sia trattato di eretici, di patrioti o altro”… Del resto, DIO non può essere stupido, e non avrebbe quindi mai “scioccamente” dato agli “umani” direttive “inattuabili”… e basterebbe questo per capire che le cose che vi dicono i vostri papi, sono delle scemenze e che le “verità” sono invece quelle del Corano… Quale sistema è infatti più naturale, comprensibile, inequivocabilmente applicabile, non opinabile… e quindi equo ed uguale per tutti e pertanto giusto… dell'”occhio-per-occhio-dente-per-dente”!!???…Volta e gira, incosciamente, anche voi cristiani, non potete che comportarvi come appunto dice il Corano… è impossibile comportarsi come dice il Vangelo, che rivela così la sua utopica innaturalezza e quindi “umana” fallacia… con la sua “implicita” (almeno) “istigazione a delinquere” etc. etc… E fermiamoci quì per brevità…

    Una volta che avremo dunque stabilito ‘sto DIO-CHE-ESISTE con “chi sta”, potremo finalmente sapere cosa è bene e cosa è male, cosa è giusto e cosa è sbagliato, cosa fare e cosa non fare e tutto l’altro che vi pare… e che costituisce il bagalio delle contrastanti “certezze morali e comportamentali” delle varie religioni, tutte “rivelate” dall’interessato (ci assicurano le stesse), e quindi “vere” DOC che di più non si può…

    Ora per capire come la pensa questo DIO-ESISTENTE — il solo, a questo punto, possibile referente del bene e del male e di quant’altro vi paia — dobbiamo in primo luogo porci la domanda: ‘sto DIO-ESISTENTE…

    c) – … NON voleva “farsi capire”?…
    d) – … o “voleva” farsi capire?…

    Se NON voleva farsi capire, caso c)… bene, allora ci è riuscito benissimo!… — la confusione e contraddizione regnano sovrane tra le varie religioni da Lui “rivelate” (?)… in esclusiva a ciascun “gruppo prediletto”. Ma allora!… che ca…volo se la prende poi con noi “limitati” (e ci ha fatto LUI così, che “tutto-può”) mortali poveri cristi, minacciandoci che se ci comportiamo ” male” (?), ci sbatte poi all’inferno!!!???… Ha in fin dei conti ottenuto quel che voleva: NON farsi capire!… perchè mai dovrebbe poi punirci se, “coerentemente col suo disegno”, non avendolo appunto noi capito ci comportiamo poi come meglio ci pare???…

    … Oppure, VOLEVA “farsi capire”… (caso d). Ma allora…. è mai possibile che un DIO, che ha fatto il mondo e l’universo tutto, ha fatto piante ed animali, ha creato ‘sta cosa mirabolante (?) che è la vita… è mai possibile, dico, che questo DIO-che-tutto-sa-e-“tutto può”… NON FOSSE STATO IN GRADO DI FARSI CAPIRE???… di poter essere poco-poco più inequivocabile ed intellegibile… OVE MAI LO AVESSE VOLUTO!!!???… — visto poi che una qualunque società di comunicazione/pubblicità, senza saper nè leggere e nè scrivere, è ben in grado di trasmettere in maniera chiara ed inequivocabile un messaggio finalizzato a ciò che “si vuole che comperiamo o facciamo”???…
    Assolutamente insostenibile… a meno di non voler ammetter che una SAATCHI&SAATCHI è più capace di DIO…

    ergo… vuol dire che…

    e) – … o che Dio NON esiste… ( e ricadiamo nel caso a iniziale già discusso, con le conseguenze che ne discendono);
    f) – … o se DIO esiste… NON GLIENE FREGA PROPRIO NIENTE di quello che un tizio od un caio va dicendo essere la “vera religione”, da LUI, VERO-DIO-ESISTENTE, VOLUTA ed “indicata”, e quindi la visione morale e comportamentale che ne discende (… con buona pace dei vari Ruini e soci).

    Tutto quà, semplice semplice… “osservato e detto”. Tutto e solo facendo uso del buon senso o “ragione” che sia, e che LUI ci ha “infuso” creandoci (…presupponendo che… la usassimo… o no???)… — se non altro per consentirci di riconoscere e “diffidare” dei “falsi profeti” (… sennò… come possiamo mai fare a riconscerli se NON usandola?) districandoci così tra i vari sedicenti delegati, ispirati, confessionali ed altri moralisti… detentori (ci dicono loro) di “indiscutibili certezze e verità rivelate” e/o da loro “infallibilmente riconosciute”. Di siffatti personaggi divinamente “illuminati” con incontradicibili “vere-verità”, ne è sempre stata, ed è, infestata la storia dell’umanità (ne sanno qualcosa per esempio Galileo, Giovanni Huss, Vanini, Giordano Bruno e streghe confesse (sotto tortura)… tanto per citarne qualcuno/qualcosa solo di meno remota memoria, e rimanendo nel nostro cortile…)… e che malgrado le mille sconfitte ed errori che ne hanno scalfitto la loro presunta “leadership” morale e di detentori-di-sicure-verità (al punto da non poter fare più a meno da chiedere un sommesso perdono seppure del tipo.. scusateci tanto, avevano ragione quelli che dicevano che avevamo torto: perdoniamoci e non ne parliamo più), continuano imperterriti a “pontificare”. Beh!… tipico atteggiamento da “umanissime facce da mutande”… altro che di connesione col divino.

  5. Coloro che hanno definito Englaro un assassino sono dei credenti, ma… che senso ha la loro vita?

  6. Caro Petito, leggi la Bibbia. Una bacio per Anna.


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...